Easydive
Spedizioni in 24h/48h
Orari di apertura: 08–12:30 e 14:30–18. Chiuso sabato e domenica.
23 May 2020

Come riparare i pneumatici in sicurezza

Come riparare i pneumatici in sicurezza

Riparare i pneumatici in modo sicuro.

La riparazione degli pneumatici risulta essere un'operazione molto importante e molte volte viene effettuata in modo non del tutto professionale o viene affrontata senza le dovute accortezze.

Dove si può effettuare la riparazione?

Occorre sapere che la riparazione, come consigliato anche dalle case produttrici di pneumatici, non deve essere effettuata nè sui fianchi nè sulle spalle del pneumatici e questo equivale sia per i pneumatici da vettura che per i pneumatici da autocarro.

L'area che può essere riparata corrisponde circa ai 3/4 della parte centrale del battistrada.

Verifiche da fare prima della riparazione.

Per prima cosa bisogna smontare il pneumatico dal cerchio in modo da poterlo ispezionare sia dall'esterno che dall'interno e poter valutare il danno dovuto alla perforazione.

Si alloggia il pneumatico su un attrezzo chiamato divaricatore e utilizzando una luce neutra si controlla l'interno per valutare anche il colore della gomma, perchè se presenta un alone tendente al blu significa che il pneumatico ha "camminato" in condizioni di sovraccarico causa una pressione troppo bassa.

Successivamente si inserisce nel foro presente sul pneumatico un punteruolo, in modo da verificare l'inclinazione della perforazione.

Questo perchè il danno è riparabile solamente se l'inclinazione è compresa tra 0° e 25°, oltre non si riuscirebbe a garantire la tenuta dell'aria all'interno del pneumatico.

Fasi da seguire per la riparazione.

  • verificare la riparabilità della zona danneggiata con l'ausilio di una dima;
  • posizionare il rappezzo in modo che risulti al centro del foro contrassegnando il bordo esterno;
  • togliere il rappezzo e spruzzare il raspatore chimico, chiamato anche liquido buffer, sulla parte dove deve essere effettuata la riparazione;
  • con un raschietto si eliminano i residui oleosi all'interno del pneumatico per predisporlo alla raspatura con la fresa;
  • con un utensile pneumatico a basso numero di giri e una fresa specifica si procede alla raspatura in modo proporzionale alle dimensioni del foro e del rappezzo da applicare;
  • con un aspiratore si rimuove il pulviscolo interno ottenuto con la raspatura;
  • si applica la soluzione vulcanizzante sulla zona raspata e si lascia attivare aspettando il tempo necessario;
  • si procede all'applicazione del rappezzo, rimuovendo la pellicola presente nella sua parte posteriore e facendo attenzione a non toccarlo con le dita;
  • si cerca di eliminare eventuali bolle d'aria utilizzando un rullino e facendo pressione dall'interno verso l'esterno.

Queste sono le fasi che andrebbero seguite scrupolosamente tutte le volte che si deve effettuare una riparazione sul pneumatico.

Rispettando le giuste procedure si esegue un lavoro a regola d'arte e si valorizza la propria professionalità e soprattutto si rispetta la sicurezza del cliente.

Come riparare il pneumatico
    TAGS: riparazione pneumatici, rappezzi, sicurezza
    Roberto Argnani

    A poco più di vent'anni ho snobbato quello che poteva essere la "tranquillità" del posto fisso per mettermi in gioco nel settore della vendita e continuando a "giocare" sono arrivato a costruire la mia azienda.

    Hai bisogno di aiuto?