Calze da neve omologate

 

Calze da neve, situazione generale.

Dal 15 novembre sulle strade dove c'è l'obbligo di circolazione con le gomme invernali, è possibile montare in alternativa anche le calze da neve.

La situazione è stata abbastanza controversa per una decina di anni, durante i quali nel nostro paese non era possibile montare le calze da neve in quanto non erano omologate.

Dall'autunno scorso la situazione è cambiata, infatti una circolare del Viminale sembra aver posto fine alla questione.

Omologazione.

Le calze da neve sono state omologate come dispositivo supplementare di aderenza.

Il Ministero delle infrastrutture e mobilità sostenibile ha predisposto un decreto che riconosce a standard di riferimento la norma EN 16662-1-2020.

Questo stabilisce che tutti i dispositivi che sono conformi a tale normativa possono essere utilizzati sulle strade dove vige l'obbligo di circolazione con pneumatici invernali o catene da neve.

Presenza delle calze sul mercato.

Le calze da neve sono presenti sul mercato ormai da oltre dieci anni.

Hanno riscosso subito un grande successo grazie alla loro facilità di montaggio, ridotto ingombro e costo contenuto e soprattutto ideali per tutte quelle autovetture dove le catene non possono essere montate a causa del ridotto spazio tra gomma e passaruota.

Il Ministero però all'epoca non aveva riconosciuto questi dispositivi come idonei e non ne aveva approvato l'omologazione.

Quando vanno utilizzate le calze?

Nonostante che le calze siano omologate è chiaro che non possono sostituire un pneumatico invernale.

E' un dispositivo di sicurezza utile da tenere in macchina e può essere utilizzato durante una nevicata improvvisa.

Non può essere paragonato ad un pneumatico per guidabilità, aderenza e sicurezza ed è bene ricordare che la velocità massima consentita con i dispositivi indossati è di 50 km/h.

Consigli su cosa acquistare.

Quando si acquista una calza occorre verificare che sia conforme alla normativa EN 16662-1-2020, la quale prevede che:

  • il dispositivo non si deve sfilare durante l'utilizzo;
  • deve permettere un aumento di aderenza sia sull'asse longitudinale sia sull'asse laterale;
  • l'ingombro addizionale sul pneumatico non deve essere maggiore di 20 mm sul lato interno e sul battistrada e 25 mm sul lato esterno;
  • la confezione deve fornire una serie di info quali entità legale che ha introdotto il prodotto sul mercato, numero della norma, tipologia del prodotto indicata sul certificato di conformità, numero di certificato e ente accreditato che ha rilasciato il certificato.

 
Consenso cookie